Come scegliere le relazioni che ti meriti

Lo sapevi che le cinque persone con cui trascorri la maggior parte del tuo tempo riflettono ciò che sei? Pensaci. Se frequenti dei milionari, inizierai ad adottare una mentalità da milionaria; invece se sei circondata da individui che fanno fatica a mettere mano al portafogli, probabilmente finirai col diventare anche tu un po’ spilorcia 🙂

Nelle diverse fasi della nostra esistenza, incontriamo e lasciamo tante persone, ma ciascuna di loro ci insegnerà qualcosa di noi, della vita e di ciò che riteniamo davvero importante. Sono un dono, anche le persone che ci sembrano più difficili.

Diamoci da fare

Ti stai aggrappando a dei rapporti tossici? Ora ti spiego cos’è una relazione tossica, così puoi toglierti ogni dubbio. Anzi farò di più, ti farò alcuni esempi di persone che potrebbero tenerti zavorrata alla tua vecchia vita quando tu sei pronta a prendere il volo:

  • Persone che lamentose-pessimiste che non fanno nulla per cambiare o migliorare la situazione ma ogni volta che ti parlano ti attaccano una pezza incredibile con i loro problemi per cui ti penti in 5 secondi di aver chiesto “come va”?
  • Persone che danno la colpa all’esterno del loro stare male: il capo mi odia e per quello non mi ascolta, il mio fidanzato lascia tutto in giro per farmi dispetto, tutti mi stressano e io non ho un attimo per me…puoi finire tu stessa la lista immagino.
  • Persone che danno la caccia all’errore piuttosto che alla possibilità: tu gli presenti la tua idea e piuttosto che dire “bella idea, ora ci mettiamo qui e la miglioriamo insieme” la prima cosa che dicono è “questo non va, questo non mi piace, questo non si potrà mai fare”. Motivanti, eh?!
  • Persone che vedono il bicchiere mezzo vuoto piuttosto che il bicchiere mezzo pieno: sono quelle che in una giornata di sole vedono solo il caldo piuttosto che l’occasione per stare all’aria aperta o chiuse in una SPA con l’aria condizionata.
  • Persone chiuse che non si aprono agli altri e quindi alla possibilità di dare valore a qualcuno diverso da se: molti si chiudono dietro alla timidezza ma diciamocelo, il più delle persone non sono timide, stanno benissimo nella loro comfort zone di amicizie accondiscendenti perché l’idea di un confronto con persone nuove le terorizza
  • Persone senza interessi, persone critiche, persone apatiche: la scelta di vita “tv e tutona” tutte le sere e tutti i giorni liberi non è tra le più salutari. Che sia sport, arte, concerti, viaggi…le persone con diversi interessi dimostrano di avere amore per la vita vissuta a pieno
  • Persone che si concentrano sui tuoi difetti sottolineandoli invece che sui tuoi talenti: a parte la tua mamma che si sa, appena metti un etto te lo fa subito notare, a tutto il resto del mondo non dare la possibilità di smontarti e puntualizzare, magari scherzandoci su in maniera insistente, i tuoi difetti
  • Persone manipolatorie: ovvero quelli che puntano sulle tue debolezza per farti fare le cose. Parenti o amici che ti conoscono da anni e sanno dove andare a mirare per farti dire sì, per farti cedere quando magari tu ti senti super lanciata verso l’obiettivo
  • Persone che non si mettono in discussione: “io sono così, cosa  ci posso fare” è il primo campanello di allarme che deve farti rivedere il tuo rapporto con una persona. Il cambiamento è un fattore imprescindibile della vita, chi si siede e pensa di non poter cambiare mai ti tiene ancorato al passato.

Ora che ti ho fatto un po’ di esempi di persone nocive pensa: stai dedicando tutte le tue energie a una situazione o a un rapporto destinato a non avere futuro?

Per anni ho accettato rapporti tossici, con partner e amici. Ma quando mi sono accorta che non mi davano più nulla, sono riuscita a chiudere la porta. Alcuni lo riterranno un atteggiamento un po’ egoista, ma, diciamocelo, che cosa c’è di più importante della tua felicità? Nulla! Assolutamente nulla. Lungo il percorso, ho scoperto che c’è un premio: il bello di chiudere una porta è che se ne apre sempre un’altra.

Specchio, specchio delle mie brame…

  • Fai un elenco di tutte le caratteristiche che ti piacciono e non ti piacciono nelle altre persone.
  • Poi guardati in quello specchio e chiediti: “Mi rispecchia?”
come-scegliere-la-relazione-giusta-per-te

Piano d’azione per le prossime due settimane

Cambiare le abitudini e lasciare andare le persone non è facile, lo so benissimo. Proprio per questo c’è un esercizio facile e pratico che ti aiuterà a guardare con occhi nuovi la tua vita e le tue relazioni. Pronta a cambiare? Nelle prossime due settimane prova queste 3 cose:

  1. Circondati di persone positive, appassionate, ispiranti, determinate, in grado di sollevarti il morale, trasmetterti delle conoscenze e invogliarti a dare il meglio di te stessa.
  2. Esci, lasciati coinvolgere in situazioni nuove per poter incontrare persone che incarnano ciò che tu vuoi diventare!
  3. Segui il motto di Gandhi: “sii il cambiamento che desideri vedere“. Esci e comportati come la persona che desideri incontrare.

Buona crescita, alla prossima!

Written by Nadia