Gentilezza: l’arma per stare bene

Dopo aver smesso di fumare, ho preso tre taglie passando dalla 38 alla 44.

Ho trascorro giorni e giorni criticando il mio corpo e rimproverandomi per le mie imperfezioni.

Ero convinta che il mio sguardo di disgusto davanti allo specchio fosse la strada giusta per motivarmi a raggiungere quell’immagine di me che tanto rivolevo indietro.


myemotionaltraining

Una mattina illuminante

Poi una mattina mi sono svegliata, ho fatto la doccia, mi sono messa nuda davanti allo specchio e ho osservato scrupolosamente ogni centimetro del mio corpo.

Volevo vedere se la pancia sembrasse più piatta, se le mie restrizioni con il cibo avessero portato dei risultati e se fosse arrivato finalmente il momento di dare il benvenuto al mio corpo perduto.

Quella mattina mi accorsi di essere dimagrita. Avevo perso qualche kilo. Ce l’avevo fatta. Eppure mi guardavo allo specchio con gli stessi pensieri negativi di sempre. La pancia non mi piace. Le braccia non sono ancora degne di un saluto alla “regina Elisabetta”. Le gambe sono ancora troppo molli. Devo assolutamente dimagrire, ancora!

Ed ecco che realizzo in quel momento di aver sbagliato tutto: è l‘autostima la chiave per perdere peso e conquistare uno stile di vita che duri nel tempo.

A pensarci bene infatti, le critiche al mio corpo non mi erano mai servite a fare dei cambiamenti che durassero nel tempo.

Certo, avevo perso peso e questo aveva portato con sé dei cambiamenti fisici ma mi sentivo intrappolata da quella vocina costantemente insoddisfatta e giudicante che mi diceva di non essere mai abbastanza.

Quella mattina ho smesso di combattere contro il mio corpo e ho iniziato a trattarlo con gentilezza, sostituendo il disprezzo e le critiche con l’accettazione e l’amore per me stessa.

Non c’è mai il lieto fine di un viaggio infelice

Gentilezza, curiosità e consapevolezza sono diventate le armi per cambiare per sempre il mio modo di pensare al mio corpo.

Per gran parte del tempo avevo pensato che criticarmi e fare una dieta rigida mi avrebbe portato al corpo che desideravo. La verità è che questo pensiero era pura illusione.

Non possiamo pensare di fare un viaggio pieno di frustrazione, arrivare alla fine e aspettarci di essere felici.

È vero proprio il contrario.

Se trascorriamo i nostri giorni a dieta, ossessionate da quello che mangiamo, allenandoci per perdere peso, vivendo con l’unico scopo di entrare in quella taglia (perché solo così saremo “accettabili”), non cambieremo mai il nostro schema mentale per uno stile di vita duraturo e su misura per noi.

Se vogliamo cambiare le abitudini e i comportamenti legati alla nostra forma fisica, dobbiamo diventare sempre più consapevoli di che cosa sta succedendo dentro di noi, perché niente di esterno potrà soddisfare il nostro bisogno di essere amate.

Il cambiamento arriva quando diventiamo sempre più consapevoli di quello che stiamo facendo e perché.

E tu quanto sei gentile con il tuo corpo? Vieni a raccontarcelo al nostro Workshop Be Well

24 settembre – non ci sono più posti disponibili

28 gennaio 2017 – ci sono ancora posti disponibili

dalle 9.00 alle 13.00 in Via Porro Lambertenghi, 12 Milano.

È gratis come volersi bene!

Iscriviti al workshop “Be Well”!

Nome*
E-mail:*
Come ci hai conosciuto?

Written by Nadia