Come insegnare a tua figlia a stare bene con il suo corpo

Come insegnare a tua figlia a stare bene con il suo corpo

Odio i miei capelli. Sono troppo ricci. Sono troppo lisci. Odio le mie cosce. Ho le tette troppo piccole. Le mie tette sono troppo grosse. Sono troppo bassa. Sono troppo alta.

Suona familiare? Purtroppo queste affermazioni sono presenti oggi, come 20 anni fa.

Alcune mie clienti, che sono mamme, durante le sessioni di coaching mi confessano che non hanno nessuna intenzione di criticare, fare pressione, o minimizzare, e non vogliono nemmeno fare nulla che riduca l’autostima delle loro figlie o crei in loro una relazione malsana con il cibo.

Le mamme di oggi, come le mamme di ieri, vogliono solo tranquillizzare e incoraggiare le loro figlie a sentirsi bene con il loro corpo.

E se ti è capitato di chiederti come fare a parlare a tua figlia in modo da poterla aiutare a stare bene con il suo corpo, ecco 5 suggerimenti che ho pensato per te.

  1. Riconosci il problema e parlane apertamente. Le adolescenti sono sotto pressione costante per apparire in una certo modo e i messaggi che arrivano dalle pubblicità sembrano credibili. Prendi un giornale di moda, guarda le immagini sui social, accendi la TV, passeggia per il centro commerciale e ti renderai presto conto della pressione con cui convive ogni giorno tua figlia. Quindi assicurati di confrontarti con tua figlia per farle sapere che comprendi come ci si sente sotto quel tipo di pressione, e come hai gestito alcune di queste pressioni nella tua vita. Raccontale come hai imparato a volerti bene.
  2. Fai conoscere a tua figlia donne con taglie, forme e corpi diversi. Il mondo è pieno di attrici, musiciste, scrittrici, donne d’affari, attiviste politiche, scienziate, mamme, e altre grandi donne che fanno cose spettacolari. I loro talenti non sono misurati attraverso la forma dei loro fianchi o delle loro cosce. Aiuta tua figlia a vedere ed apprezzare la varietà che si può trovare nelle donne, e nella gioia di vivere e fare, invece che focalizzarci sulla forma del proprio corpo.
  3. Dille quanto è bella quando esprime le sue qualità. Elogia le sue qualità. Quelle che tu ammiri e ritieni importanti nella vita. Non devi fare altro che allargare la definizione di bellezza. Invece di dire sempre “i tuoi capelli sono fantastici pettinati così”, prova con qualcosa tipo “hai fatto una cosa bellissima quando hai aiutato tuo fratello”. Oppure “la tua gentilezza verso gli altri è ammirevole”. In altre parole, enfatizza la bellezza che è nelle cose che fa e nelle qualità che esprime nella sua vita, non nel come appare fisicamente. È questo che la aiuterà a realizzarsi come donna nel mondo, libera dal bisogno di assomigliare all’ultima di copertina.
  4. Allenati divertendoti! Allenatevi insieme. Non sto parlando di una scheda di allenamento rigida che deve diventare un appuntamento fisso settimanale. Ma cosa ne dici di inserire il movimento nella tua quotidianità? E di farlo divertendosi, un’attività divertente e non l’ennesima cosa da smarcare della tua to-do-list. Incoraggia il perseguimento del benessere, del divertimento e dell’energia, invece che di un corpo perfetto. Fate uno sport che piace a entrambe. Camminate insieme mentre vi raccontate la giornata.
  5. Sii il suo modello (e assicurati che tutte queste parole si traducano in tue azioni concrete). Impara ad amare il tuo corpo! Parla di te con gentilezza. Tua figlia imparerà da te, da quello che fai e dici ogni giorno. Nessuna rivista, star della televisione o del cinema può avere l’influenza che hai tu. Sei il modello, a cui lei si rifarà sempre. E allora chiediti: “mi sto prendendo cura di me stessa oggi?”

Written by Nadia