7 modi per schiacciare i pensieri negativi

7 modi per schiacciare i pensieri negativi

E’ stimato che ognuno di noi abbia dai 60mila a 70mila pensieri al giorno – molti dei quali negativi.

Sono una schiappa a fare quello che faccio. Non troverò mai l’amore della mia vita. Non mi merito di essere felice. Non sono capace.

Oggi ti spiego come puoi affrontare, fermare e depotenziare i tuoi pensieri negativi.

La prossima volta che un pensiero negativo busserà alla porta per distruggere i tuoi piani e la tua autostima, usa queste 7 domande per disarmalo.

  1. Dimmi chi? Quando un pensiero negativo ti salta in testa, chiedigli, “Dimmi chi?” questa domanda espone un pensiero negativo a quello che veramente è: un dubbio che può fermare la tua vita e danneggiare la tua autostima e il tuo benessere.
  2. Ho sentito qualcun altro parlare di questo pensiero in passato? Pronta per la rivelazione? Molte delle voci nella nostra testa sono l’eco delle parole di altre persone. Ascoltiamo un genitore, un’amica, un capo dire cose negative e le prendiamo come se fossero nostre.
  3. Mi piace questo pensiero? Vai avanti e chiediti, “è piacevole questo pensiero?” “Mi dà un senso di possibilità e di gioia?” Se la risposta è no, chiediti perché lo stai pensando. Se non ti piace quel pensiero negativo, non devi ascoltarlo per forza.
  4. Questo pensiero mi fa sentire meglio? I pensieri negativi ci disturbano, abbattendoci invece che tirandoci su. Si insinuano nella nostra mente, distruggendo piani e sogni. Chiediti se quel pensiero ti fa sentire meglio o peggio. Se non contribuisce ad aumentare la tua autostima in alcun modo, perchè lo stai pensando?
  5. Questo pensiero funziona per me? Questo pensiero è utile e produttivo per te? Con questa domanda, puoi valutare se un pensiero supporta i tuoi desideri ed obiettivi o no. Se stai cercando di rimetterti in forma, un pensiero negativo tipo “non dimagrirò mai” non ti servirà a nulla.
  6. Sono in grado di controllare questo pensiero? Questo pensiero ha una sorta di influenza o potere su di te? O sei in grado di gestirlo? Se no, chiediti perché lasci che un pensiero abbia il potere di controllarti. Ricorda, sei tu a guidare i tuoi pensieri.
  7. Voglio tenere questo pensiero o lascialo andare? Con questa domanda, scoprirai se vuoi tenere un pensiero che non è utile al tuo benessere o meno. Se non contribuisce a farti stare bene, lascialo andare.

Queste domande possono essere uno strumento molto potente, se senti che i pensieri negativi ti stanno bloccando nella realizzazione dei tuoi obiettivi.

Attraverso queste domande, scoprirai presto come può cambiare il tuo modo di pensare a te stessa e alle persone persone che ti circondano.

Written by Nadia